SGARBEIDE

Una rassegna fotografica che ripercorre gli innumerevoli viaggi di Vittorio Sgarbi in Italia e all’estero attraverso gli scatti del suo addetto stampa, Nino Ippolito.

​Un omaggio della Fondazione al suo Direttore Artistico in occasione dei suoi 70 anni.

La mia Sgarbeide

 

La vita quotidiana, per Vittorio Sgarbi, è epica del quotidiano, romanzo picaresco contemporaneo.
È vita privata che diviene artistica e politica, eterna avventura che incide nel presente perché attraversa fatti d’arte (e non d’arme), eventi politici di rilevanza nazionale e non di rado internazionale, moti dell’animo che divengono fatto di costume, cronaca minuta, sommovimento culturale e grande storia che si uniscono in unico tempo e in mille spazi diversi.
Il suo è un muoversi costante e incessante, un passare con folle velocità da un luogo all’altro, da un museo all’altro, da una chiesa o da una collezione privata ad un’altra, senza che mai la velocità e l’ininterrotto dinamismo, che avrebbero fatto invidia, nella loro vita privata, ai più scalmanati tra i futuristi, producano una diminutio della qualità della singola esperienza, del parlare e del ragionare, in pubblico come in privato, o anche solo del guardare, del relazionarsi, del conoscere e dare ascolto.


Vittorio è infatti in grado di dare ascolto a decine di persone in un giorno e non perdere mai la sua concentrazione, di preparare dieci esposizioni, scrivere due testi per un catalogo o per un libro e visitare insieme almeno una dozzina tra mostre, collezioni dove scovare un capolavoro, studi di artista, festival, case private, visitare amici famosi o del tutto sconosciuti con la stessa identica intensità e capacità di scambio intellettuale e umano.
Già, il Gran Tour di Vittorio, la Sgarbeide che non conosce mai fermate né intoppi né momenti di pausa o di stanchezza, non è solo un “fatto di costume”, non è la semplice descrizione di una vita tesa al limite e oltre l’incredibile nell’instancabile tourbillon di movimenti e di viaggi mai causali né scontati, non è solo costante arricchimento intellettuale per chi gli attraversa il cammino, per chi si ritrova a sentirlo in una conferenza o, semplicemente, per chi lo incontra per strada e lo saluta, venendo sempre ricambiato e riempito di attenzioni, chiunque sia e qualunque posto occupi nella scala sociale e generazionale: è, prima di tutto, un “fattore umano”, molto umano, a volte persino troppo umano.

Umano perché Vittorio lascia memoria, stupore, ricordo di un incontro intenso e mai scontato, ovunque vada e ovunque si trovi.
Lo posso dire non solo da testimone d’eccezione, come sono e sono sempre stato essendogli vicino, collaborando con lui da decine d’anni, ma anche come amico, sodale, complice di mille avventure artistiche e culturali.
In questa bellissima e intensa avventura di vita, d’arte e di cultura che mi auguro non debba mai aver fine.

Santino Carta

MOSTRA SGARBEIDE -PREMIO PIO ALFERANO 2022.jpg
Kruger National Park, Sudafrica, 2018
Kruger National Park, Sudafrica, 2018
press to zoom
Ristorante Vissani, Baschi (TR), 2016
Ristorante Vissani, Baschi (TR), 2016
press to zoom
Con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e l’ambasciatore italiano Stefano Benazzo, Sofia,
Con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e l’ambasciatore italiano Stefano Benazzo, Sofia,
press to zoom
In un suq de Il Cairo, Egitto, 2013
In un suq de Il Cairo, Egitto, 2013
press to zoom
In un suq de Il Cairo, Egitto, 2013
In un suq de Il Cairo, Egitto, 2013
press to zoom
Biblioteca dell’Istituto italiano di Cultura a Il Cairo, Egitto, 2013
Biblioteca dell’Istituto italiano di Cultura a Il Cairo, Egitto, 2013
press to zoom
In navigazione sul Nilo, Egitto, 2013
In navigazione sul Nilo, Egitto, 2013
press to zoom
Con Rita Borsellino, Salemi (TP), 2018
Con Rita Borsellino, Salemi (TP), 2018
press to zoom
Bassano in Teverina (VT), 2018
Bassano in Teverina (VT), 2018
press to zoom
Ospedale Cervesi, Cattolica (RN), 2017
Ospedale Cervesi, Cattolica (RN), 2017
press to zoom
Spettacolo «Leonardo», Teatro Olimpico, Roma, 2018
Spettacolo «Leonardo», Teatro Olimpico, Roma, 2018
press to zoom
Kruger National Park, Sudafrica, 2018
Kruger National Park, Sudafrica, 2018
press to zoom
Con il premier Edi Rama al Palazzo del Governo, Tirana, Albania, 2019
Con il premier Edi Rama al Palazzo del Governo, Tirana, Albania, 2019
press to zoom
Voskpoja, Albania, 2019
Voskpoja, Albania, 2019
press to zoom
Con il premier Edi Rama al Palazzo del Governo, Tirana, Albania, 2019
Con il premier Edi Rama al Palazzo del Governo, Tirana, Albania, 2019
press to zoom
Palase, Albania, 2019
Palase, Albania, 2019
press to zoom
Palazzo Vecchio, Firenze, 2019
Palazzo Vecchio, Firenze, 2019
press to zoom
Monumento commemorativo della battaglia di Dogali sulla strada tra Asmara e Massaua, Eritrea, 2019
Monumento commemorativo della battaglia di Dogali sulla strada tra Asmara e Massaua, Eritrea, 2019
press to zoom
Tra gli edifici sventrati dai bombardamenti etiopi, Massaua, Eritrea 2019
Tra gli edifici sventrati dai bombardamenti etiopi, Massaua, Eritrea 2019
press to zoom
Con Sergio Rubini, Certosa di Padula (SA), 2019
Con Sergio Rubini, Certosa di Padula (SA), 2019
press to zoom
Costa Smeralda, Sardegna, agosto 2020
Costa Smeralda, Sardegna, agosto 2020
press to zoom
Baunei, Ogliastra, 2020
Baunei, Ogliastra, 2020
press to zoom
Con Giorgio Mazzella (sx) e Niki Grauso ad Arbatax (NU), 2020
Con Giorgio Mazzella (sx) e Niki Grauso ad Arbatax (NU), 2020
press to zoom
Vittorio Sgarbi e Sabrina Colle a La Caletta (NU), Sardegna, 2020
Vittorio Sgarbi e Sabrina Colle a La Caletta (NU), Sardegna, 2020
press to zoom
Con un bambino per la festa di Carnevale, Mazzarino (CL), febbraio 2022
Con un bambino per la festa di Carnevale, Mazzarino (CL), febbraio 2022
press to zoom
Con il mercante d’arte Giuseppe D’Angelo e Sabrina Colle al Musée National de la Marine, Parigi, 202
Con il mercante d’arte Giuseppe D’Angelo e Sabrina Colle al Musée National de la Marine, Parigi, 202
press to zoom
press to zoom