Premio Pio Alferano 2016

Tony Renis

Personaggio storico del Risorgimento musicale dell’Italia moderna, Tony Renis ha dimostrato che, più dell’arte, più della poesia, e come il calcio, la canzone italiana esprime il più consapevole spirito patriottico. L’“Inno di Mameli” non può competere con “Quando, quando, quando” o con “Grande, grande, grande”, e neppure con “Quando dico che ti amo”. Tre pagine di poesia immortale. Con “Grande grande grande” estenderà il suo cuore e il suo canto a Mina, portando a compimento definitivamente l’unità d’Italia, la cui capitale è Sanremo. Con l’umiltà di chi non cerca la propria gloria o quella dell’Italia, dopo Mina, Tony Renis ha passato il testimone ad Andrea Bocelli, voce dell’Italia nel mondo. Ma il grande suggeritore, e il grande vecchio, resta sempre lui, Tony Renis, sempre in Volo tra Italia e America, tra Roma e Los Angeles. Se l’arte è lingua universale, non lo è di meno la musica italiana.
Vittorio Sgarbi