LA FONDAZIONE

La Fondazione Pio Alferano e Virginia Ippolito è nata nel 2012 con l’intento di onorare e ricordare il Generale Alferano.

Negli anni Settanta, egli ebbe un ruolo determinante al comando del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri. Sotto la sua guida e grazie alla sua abilità investigativa, infatti, furono ritrovate inestimabili opere d’arte che erano state illecitamente sottratte.

La Fondazione, ispirandosi ai valori del Generale e di sua moglie, si prefigge, secondo quanto ampiamente specificato nel proprio statuto, di promuovere una cultura di rispetto per la natura e l’arte in tutte le sue forme, di valorizzare la storia e le tradizioni d’Italia, di fornire visibilità a giovani artisti di talento, di dare giusto risalto alle scoperte storiche e archeologiche e adoperarsi attivamente per la salvaguardia di monumenti e paesaggi naturali che rischiano, per incuria o cattiva gestione, di essere irrimediabilmente perduti. A tal fine vengono promosse iniziative volte alla diffusione della conoscenza del patrimonio artistico italiano in tutte le sue espressioni, nonché a sostenere la tutela di siti di particolare interesse ambientale, attraverso l’organizzazione di mostre e di visite guidate.

Ogni anno, nel corso di una manifestazione che ha luogo a Castellabate, la Fondazione assegna il Premio Pio Alferano a personalità che, in vari ambiti, si sono impegnate a favore dell’arte, della cultura e dell’ambiente. L’evento è sempre accompagnato da mostre d’arte affidate alla cura del professor Vittorio Sgarbi,  direttore artistico della Fondazione.

Presidenti Onorari

​Giorgio Cancellieri

Jean Savio

Sindaco pro tempore

di Castellabate

 

 

Presidente

​Santino Carta

 

 

Consiglieri

Luigi Ciardi

Monica Dalsasso

Teresa Deligia

Tiziana Giannella

Antonio Scarano

 

Direttore artistico

Vittorio Sgarbi